Home arrow Oltre la luce visibile
Oltre la luce visibile PDF Stampa E-mail
Scritto da Arnaud Marsollier   
Wednesday 02 June 2010
m82_comp.jpg
Composite image of M82 /credit: NASA/CXC/JHU/ESA/STScI/Aura/HHT/JPL-Caltech/Univ. of Arizona.

 

Osservata da dodici milioni di anni luce, M82 appare, nella luce visibile, come una galassia a spirale irregolare. I satelliti spaziali Splitzer e Chandra rivelano un’immagine molto differente: nell’infrarosso, è la galassia più luminosa del cielo, immersa in una nube di gas freddo e polveri (qui in rosso). L’osservazione nei raggi X rivela inoltre una straordinaria emissione di materia a milioni di gradi di temperatura proveniente dal centro galattico (in blu). Un’esplosione stellare fu prodotta, cento milioni di anni fa, dall’interazione con la galassia M81. Questo incontro celeste ha provocato la nascita di numerose stelle massive, evolute poi in supernovae. Importanti quantità di materia stellare vengono emesse dalla galassia alla velocità di milioni di chilometri all’ora.

 

 


m82.jpg M82 by Space TelescopeHubble / credit: NASA/ESA/HHT

Fino alla fine del 18° secolo, il mondo reale era limitato a quello che il nostro occhio poteva vedere.
William Herschel aprì una nuova strada, scoprendo una prima lunghezza d’onda invisibile all’occhio umano, l’infrarosso. L’ultravioletto, i raggi X e le onde radio vennero scoperte più tardi, rivelando inaspettate immagini del cielo.

Ultimo aggiornamento ( Tuesday 03 August 2010 )
 
< Prec.   Pros. >