Home arrow Strumenti rivoluzionari
Strumenti rivoluzionari PDF Stampa E-mail
Scritto da Arnaud Marsollier   
Wednesday 02 June 2010
cms.jpg
Vista dell'esperimento CMS di LHC/ credit: CERN

Nell’oscurità dei loro laboratori sotterrani, in fondo al mare o nello spazio, scienziati inventano nuovi strumenti, aumentano la sensibilità dei loro rivelatori e si proteg gono dal rumore di fondo per indagare la materia e l’Universo, l’infinitamente piccolo e l’infinitamente grande.  



iss.jpgLa Satazione Spaziale Internazionale/ Credit : Nasa/Ciel et Espace

Per capire la materia è necessario scoprire la sua intima struttura, le regole di assemblaggio delle sue differenti componenti, in particolare facendo interagire le particelle. I fisici osservano i fenomeni che si producono dalle collisioni di particelle accelerate ad alte velocità. Al CERN, LHC, con i suoi 27 km di circonferenza è l’ultimo gioiello degli
acceleratori di particelle. Esso accelererà protoni al 99,9999991% della velocità della luce, i quali percorreranno l’acceleratore 11.245 volte al secondo. Esperimenti fatti nel cuore di questo anello indagheranno la materia cercando i bosoni di Higgs, la materia oscura e la natura della asimmetria tra materia e antimateria (oppure eliminare semplicemente
l’antimateria), che rappresentano alcuni dei più eccitanti ed attuali quesiti della fisica.
Ultimo aggiornamento ( Thursday 26 August 2010 )
 
< Prec.   Pros. >